unisa ITA  unisa ENG


Centro ICT per i Beni Culturali

Progetto MITO - Multimedia Information for Territorial Objects

 

        Mito_1.jpg                                        Mito_2.jpg

 

Infrastruttura di rete federata MITO-net composta da nodi chiamati MITO-lab dotati di moduli architetturali capaci di gestire un grande flusso di dati e richieste simultanee.

 

 

IL PROGETTO

 

Il progetto è finalizzato alla realizzazione strutturale, nell'ambito delle scienze e tecnologie dei Beni Culturali di un sistema di "long term digital preservation" dei prodotti/risultati della ricerca, attraverso l'utilizzo di soluzioni standard aperte, utilizzabili dal sistema della formazione a tutti i livelli in un quadro di cooperazione con altre istituzioni nazionali e in coerenza con le raccomandazioni di Horizon 2020.

 

VISION

 

La condivisione del dato, dell'informazione e della conoscenza in ambiente federato, sussidiario e multidisciplinare è un grande obiettivo per il mondo della ricerca. La realizzazione di un sistema che garantisca la gestione dei dati e delle informazioni in maniera multidisciplinare e multimediale con tecniche di webSharing e di cooperazione è la sfida per il prossimo futuro

 

LA FORMAZIONE

 

Il progetto MITO ha previsto la realizzazione di un corso di Alta Formazione.

 

L'obiettivo è stato quello di formare un esperto in management dei processi culturali, su scala nazionale e internazionale, con particolari competenze nella gestione di progetti complessi e innovativi, che utilizzino anche forme di musealità virtuale.

 

CONTRIBUTO DELL'UNIVERSITA' DI SALERNO

 

A partire dalla struttura di Campus di cui l'Ateneo Salernitano è dotato, l'intervento infrastrutturale si è articolato nello sviluppo di un Laboratorio Distribuito denominato "DATABENC UNISALAB", costituito da tre Laboratori interconnessi in rete mediante fibra ottica ad alte prestazioni.

 

Il Laboratorio Distribuito sostiene, sia all'interno dell'Università di Salerno sia sul territorio regionale, il trasferimento tecnologico e l'uso di metodologie integrate volte alla conoscenza del patrimonio archeologico, ambientale e storico-monumentale. In questa prospettiva, si è sviluppato un Sistema Integrato sui Beni Culturali della Campania compatibile con gli standard del Sistema Informativo Archeologico Nazionale.

 

A tale Sistema è collegato un ambiente di monitoraggio basato su tecnologie da Remote Sensing in cui confluiscono anche i dati raccolti grazie ai prototipi realizzati nel campo della raccolta, gestione e fruizione a diversificati livelli: ricerca, pianificazione territoriale, conservazione, tutela e valorizzazione.

 

Le attività svolte sono consistite nella definizione del Potenziamento delle dotazioni dei Laboratori che sono state articolate in:

  • Postazioni di Lavoro, Attrezzature Audio-Video, Server
  • Sistemi ed apparati per interfacce multisensoriali
  • Sistemi e apparati per l'acquisizione di dati in ambito archeologico
  • Apparati di Rete per il potenziamento delle dotazioni di interconnessione e storage distribuito

 

I tre nodi del laboratorio distribuito "DATABENC UNISALAB" dell'Università di Salerno":

  • Laboratorio di Archeologia "M. Napoli"
  • Laboratorio del Centro ICT per i Beni Culturali "Icaro"
  • Laboratorio di Informatica "ISIS-LAB"

 

Responsabile Scientifico di progetto - Università di Salerno
Angela Pontrandolfo, Professore di Archeologia e Storia dell'Arte Greca e Romana, Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale dell'Università degli Studi di Salerno

 

 

Partner di Progetto

Partner_di_Progetto.jpg