unisa ITA  unisa ENG


Centro ICT per i Beni Culturali

  • Palazzo Fruscione - Particolare di un affresco delle sale interne
  • San Pietro a Corte
  • Palazzo Fruscione
  • Palazzo Fruscione - Particolare del mosaico pavimentale

Progetti


Il Centro ICT per i Beni Culturali aderisce e partecipa a progetti cofinanziati dall'Unione Europea e si propone come partner agli Enti Pubblici e privati, presenti sul territorio, per lo sviluppo di questi progetti.

In questo momento, il Centro coordina i progetti di ricerca derivanti dalla partecipazione dell'Ateneo di Salerno del Distretto ad Alta Tecnologia per i Beni Culturali (DATABENC - www.databenc.it )


Progetto CHIS - Cultural Heritage Information System

Il progetto CHIS ha lo scopo di studiare e sviluppare soluzioni innovative che diano valore al territorio, ai beni culturali e ai beni paesaggistici. Il progetto CHIS ha una serie di obiettivi: mira a utilizzare le nuove tecnologie per valorizzare, in modo innovativo e sostenibile, il patrimonio culturale e paesaggistico del nostro paese sfruttando una struttura tecnologica; rendere fruibile il patrimonio valorizzando le diversità culturali, gli interessi, la voglia di apprendere e fare esperienza, rendendo accessibile a tutti questa fruizione: adulti, ragazzi, bambini, diversamente abili e anziani; affidare il patrimonio del nostro paese alle generazioni future, arricchito dall'apporto innovativo del progetto, non dimenticando mai l'assunto che "il patrimonio culturale è un bene comune da tutelare, salvaguardare e far conoscere".


Progetto SNECS - Social Network delle entità dei Centri Storici

 Il progetto SNECS nasce con lo scopo di raccogliere e trasmettere i contenuti artistici, archeologici, letterari attraverso l'utilizzo di nuovi canali di comunicazione, per rendere "intelligenti" e competitivi - rispetto allo scenario mondiale - l'ambiente e i cittadini che ci vivono. La tecnologia deve diventare un "facilitatore", posto a supporto delle interazioni sociali, dello scambio di idee, competenze e esperienze diverse. Gli obiettivi principali di SNECS sono: trasformare le città in "Smart Cities", attraverso un processo di digitalizzazione e creare una Smart community, ovvero una comunità "intelligente" nella quale la tecnologia rappresenti il mezzo per effettuare il passaggio dalla città industriale alla città digitale.


Progetto OPS - Opere Parlanti Show

L'obiettivo principale del progetto OPS è quello di - attraverso un intelligente utilizzo delle tecnologie dell'ICT -  trasformare il Museo in un indispensabile strumento dinamico di conoscenza e di crescita per tutti. Le tecnologie ICT più avanzate lasciano al museo il ruolo inderogabile di custode dell'originalità delle opere, ma, allo stesso tempo, forniscono rapidamente ed efficacemente una rete di rimandi - ad esempio - tra quell'opera, la città e l'epoca storica in cui è stata prodotta, le motivazioni che ne hanno condizionato la creazione, il ruolo dell'opera nel contesto in cui è nata, e così via.In altre parole, grazie alle nuove tecnologie, l'opera viene efficacemente "vestita" del suo contesto, risarcita e restituita ad esso. L'obiettivo è far sì che i modi d'approccio del fruitore all'opera d'arte possano essere differenti, che le opere d'arte possano essere "interrogate" in più modi e fornire più risposte; ne viene di conseguenza che il grado d'interesse e di coinvolgimento da parte dei visitatori aumenta, perché continuamente stimolato da nuovi input. 


Progetto RIPA - Rete Intelligente dei Parchi Archeologici

Il progetto RIPA si basa sull'assunto che senza conoscenza non c'è valorizzazione durevole, e senza tutela non c'è né conoscenza né valorizzazione da trasmettere alle future generazioni. Lo scopo di RIPA è quindi quello di tutelare, far conoscere e valorizzare i Parchi Archeologici del nostro paese. L'efficacia dell'azione dipende dalla capacità di investire contemporaneamente i tre aspetti, da qui la scelta di un approccio globale. L'intervento complessivo appare la pratica più utile per rispondere alle esigenze del sistema Beni Culturali, in cui convergono problematiche legate a numerosi campi: ricerca, salvaguardia, la gestione, lo sviluppo economico, l'identità del territorio. L'obiettivo è quello di soddisfare l'esigenza di informazioni analitiche relative al patrimonio culturale attraverso modalità che favoriscano l'innovazione dei sistemi di tutela e di valorizzazione.


Dimostratori Territoriali